Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Comunicati stampa

Sarà dedicato alla medicina d’urgenza l’Open day in programma venerdì 29 settembre dalle 9:30 alle 14:00 nel Nuovo Ingresso di Careggi in Largo Brambilla 3 a Firenze. L’Ospedale apre le porte ai cittadini per esami e visite gratuite: misurazione dell’indice di massa corporea, glicemia e pressione, ma anche dimostrazioni di tecniche salvavita come il massaggio cardiaco e informazioni preziose sulla campagna per il riconoscimento precoce dei sintomi dell’ictus. Fra i consigli degli specialisti come proteggersi e affrontare i pericoli del bosco: vipere, funghi velenosi, zecche e tetano, oltre alla promozione delle vaccinazioni con gli infettivologi a disposizione dei cittadini per chiarie ogni ragionevole dubbio.

Sono 150 i dipendenti di Careggi fino ad oggi iscritti ai corsi a pagamento nella Palestra e Piscina del CTO. I corsi organizzati dall’Azienda, nell’ambito delle attività di promozione della salute e dei corretti stili di vita, hanno registrato un successo di adesioni per praticare attività motorie, natatorie, ginnastica in acqua, pilates, stretching, ginnastica posturale.

Leggi tutto...

A Careggi dopo il primo trapianto in Italia di rene da donatore a cure fermo con l’impiego del robot chirurgico, nei giorni scorsi, in 48 ore sono stati eseguiti altri 3 interventi dello stesso tipo e 3 trapianti renali da donatore a cuore battente. Una maratona per assicurare un buon esito al dono generoso e fragile di vite che si sono inevitabilmente spente lasciando una straordinaria possibilità di cura ad altri pazienti. Per questo la Direzione di Careggi ringrazia innanzi tutto le persone che hanno donato e le loro famiglie ricordando tutti i professionisti sanitari, infermieri e medici che hanno operato contemporaneamente per portare a termine ogni donazione e il relativo trapianto.

Leggi tutto...

È stato eseguito nell’Azienda ospedaliero universitaria Careggi di Firenze il primo trapianto di rene in Italia da donatore a cuore fermo mediante chirurgia robotica d'urgenza. È la prima volta in un ospedale italiano che le due tecniche del prelievo a cuore fermo e del trapianto con robot chirurgico sono portate a termine nella stessa struttura.

Leggi tutto...

La Direzione di Careggi rassicura l’utenza in merito alla piena disponibilità di acqua nelle degenze dell’Ospedale. Attualmente è assicurato un fabbisogno di due litri al giorno per ogni malato ricoverato, con integrazioni aggiuntive e illimitate su richiesta dei coordinatori di reparto per specifiche esigenze nutrizionali.

Sono circa 4mila al giorno le bottiglie da mezzo litro distribuite nei reparti per una spesa annua in torno ai 350mila euro.
Nell’area ospedaliero – universitaria di Careggi non è mai stata prevista la fornitura di acqua ai dipendenti poiché non è mai stato un dovere del datore di lavoro soddisfare questa esigenza con l’impiego di risorse pubbliche. Il problema viene posto da alcuni rappresentanti dei lavoratori a seguito della riorganizzazione della distribuzione dell’acqua ai pazienti ricoverati, che è necessario ribadire essere da sempre riservata ad uso esclusivo dei pazienti.

Leggi tutto...

Il diciottesimo padiglione sanitario di Careggi è la nuova casa dell’oncologia, riferimento unico per tutte le esigenze dei pazienti nell’intero precorso di cura, dalla diagnosi ai controlli successivi alla guarigione. Sarà inaugurato venerdì 4 agosto alle 10, nella sede ristrutturata di Viale San Luca nell’Azienda ospedaliero – universitaria fiorentina. E' organizzato per seguire oltre 25mila pazienti oncologici all'anno in terpia e nei controlli successivi.

Leggi tutto...

Nell’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi di Firenze è cominciata la prima somministrazione europea della cura dell’ipoparatiroidismo, malattia rara che compromette l’assorbimento del calcio e il suo utilizzo da parte dell’organismo, essenziale per il funzionamento di vari organi fondamentali come cuore, cervello, nervi e muscoli.

Leggi tutto...

Dai primi di settembre nella Palestra e Piscina del CTO sarà possibile, per i dipendenti di Careggi, praticare attività motorie, natatorie, ginnastica in acqua, pilates, stretching, ginnastica posturale. E’ una ulteriore opportunità che la Direzione dell'Azienda ospedaliero - universitaria fiorentina mette a disposizione di chi lavora in ospedale, nell’ambito del progetto per la promozione della salute e dei corretti stili di vita.

Leggi tutto...

Sono 28 i trapianti di rene eseguiti a Careggi nei primi sei mesi del 2017, di questi 24 da cadavere di cui 5 da donatore a cuore fermo e 4 da donatore vivente, di cui 3 eseguiti in chirurgia robotica e uno con tecnica tradizionale.

Leggi tutto...

Sarà presentata al pubblico, l’8 giugno alle ore 16, nell’atrio del Nuovo Trauma Center di Careggi al piano -1 del padiglione Deas, la scultura intitolata “L’Albero della vita” dell’artista internazionale David Styler.

Leggi tutto...
Sicurezza nelle cure e professioni sanitarie è il tema del convegno in programma il 6 giugno nell’auditorium del CTO di Careggi in Largo Palagi a Firenze. Professionisti sanitari, medici, infermieri, magistrati e avvocati a confronto sul tema sicurezza, non solo rispetto ai pazienti, ma anche agli operatori, alla luce della recente riforma della responsabilità in ambito assistenziale prevista dalla Legge Gelli.
Leggi tutto...
L'Azienda ospedaliero - universiraria Careggi e' stata premiata nella sezione "servizi online, servizi su mobile e pagamenti elettronici" per il progetto Careggi Smart Hospital, la Sanità del futuro.

Il riconoscimento e' stato conferito al Direttore Generale Monica Calamai ed al Direttore dello Staff Andrea Belardinelli, nell'ambito dell'iniziativa "10x10 = 100 progetti per cambiare la PA", promossa da FPA all'interno di Forum Pa 2017 che si è svolto a Roma dal 23 al 25 Maggio.

L'iniziativa che ha raggiunto oltre 300 candidature, promuove le realtà che hanno contribuito con soluzioni innovative, alla necessità di apportare un reale cambiamento all'interno della Pubblica Amministrazione.

Innovatività, originalità, trasferibilità, rilevanza e sostenibilità organizzativo-economica sono stati i criteri di selezione delle realizzazioni più meritevoli.

Sarà inaugurato il 27 maggio alle 12 il nuovo Centro Servizi di Careggi nell’atrio dell’edificio di ingresso (NIC) dell’Azienda ospedaliero universitaria fiorentina in Largo Brambilla 3. Il nuovo allestimento del front office ha completato la fase di attivazione ed è già in grado di mettere a disposizione dell’utenza 16 postazioni per informazioni, orientamento, prenotazioni, CUP e ritiro referti. Insieme al Centro servizi sarà presentata la galleria commerciale dedicata all'utenza interna ed esterna all'area ospedaliera dove si registrano circa 20mila accessi al giorno.

Leggi tutto...

È in programma dalle ore 9 del 18 maggio una simulazione antincendio nel padiglione Maternità dell'Azienda ospedaliero - universitaria Careggi. In particolare saranno verificate l'attivazione del Piano Emergenze Interne e le procedure di evacuazione di operatori e pazienti che saranno interpretati da personale dedicato. È previsto l’intervento delle squadre di emergenza con il supporto dell’Area tecnica e il coordinamento della Direzione Sanitaria di Careggi nelle operazioni di trasferimento dei pazienti simulati. Nel ringraziare gli operatori, per l’impegno nell’esercitazione, la Direzione avvisa l’utenza che la simulazione non influirà sulle normali attività assistenziali e si svolgerà per verificare in concreto l’efficacia delle procedure e dei sistemi anti incendio, consentendo di attuare eventuali azioni di miglioramento.

Si svolgerà a Firenze per il settimo anno consecutivo la Giornata dedicata ai pazienti con malattie mieloproliferative croniche. Il convegno è in programma sabato 13 Maggio 2017 dalle 11 alle 17 nell'Auditorium del CTO dell'Azienda ospedaliero – universitaria Careggi, in Largo Palagi.

Leggi tutto...
E’ stato eseguito nei giorni scorsi al Trauma center dell’ospedale fiorentino di Careggi il  primo prelievo multi organo in Italia da donatore a cuore fermo. “La procedura – spiega il dottor Adriano Peris direttore delle cure intensive per il trauma e i supporti extracorporei – è particolarmente complessa perché permette il prelievo, non solo degli organi addominali grazie al sistema ECMO che mantiene l’ossigenazione dei tessuti in assenza di battito cardiaco, ma anche dei polmoni con una tecnica di perfusione a bassa temperatura che ne consente la conservazione in previsione del trapianto".
Leggi tutto...
E’ sempre più stretta e con risultati d’eccellenza la collaborazione fra Careggi e Meyer per l’Ortopedia Oncologica Pediatrica, diretta dal dottor Giovanni Beltrami, e dedicata alla cura dei tumori benigni e maligni dell'apparato muscolo-scheletrico. Questa attività ad alta complessità, è stata istituita  congiuntamente nel maggio 2016, con un coordinamento assistenziale fra le due aziende ospedaliero  universitarie fiorentine.
Leggi tutto...

Iniziative a Careggi per la Settimana nazionale della salute della donna. Dal 18 al 24 Aprile L'Azienda ospedaliero - universitaria Careggi, che ha ricevuto dall'Osservatorio Onda i tre bollini rosa, per il biennio 2016-17, come ospedale particolarmente attento alla salute femminile, partecipa alla seconda Settimana nazionale della salute della donna, in programma dal 18 al 24 Aprile.

Leggi tutto...
Nella notte del trasferimento delle ultime attrezzature dal pronto soccorso del CTO nel nuovo Trauma Center di Careggi è stato eseguito un prelievo di organi a cuore fermo, da un paziente arrivato in condizioni di arresto cardiaco non rispondente alle terapie di emergenza messe in atto tempestivamente dal sistema 118. A permettere il prelievo a cuore fermo, dopo il consenso generosamente espresso dai familiari, è il sistema ECMO (Extra Corporeal Membrane Oxygenation) un supporto vitale che consente l’ossigenazione e la circolazione del sangue in assenza delle funzioni cardiaca e polmonare. 
 
Leggi tutto...

Mancano 8 giorni all’attivazione del Nuovo Trauma Center di Careggi. Le attività di messa a punto e verifica sono nella fase finale. La Direzione aziendale avvisa gli utenti che sono in corso i collaudi finali di tutti gli impianti speciali, compresi i sistemi antincendio con i relativi avvisatori acustici e i messaggi registrati di allarme. E’ l’ultima parte dei preparativi tecnici prima del trasloco delle attività dal pronto soccorso del CTO al Nuovo Trauma Center del DEA, previsto a partire dalle ore 20:00 del 7 Aprile.


Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua