Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

L’associazione italiana per la ricerca sul cancro (Airc) dona all’ospedale Careggi una macchina del valore di 60mila euro per velocizzare e rendere più precisa l’analisi del DNA di campioni di sangue e tessuti raccolti per attività di ricerca.

L’evento di consegna, con la partecipazione dell’Assessore al Diritto alla Salute della Regione, Stefania Saccardi, del Direttore generale dell’Ospedale Careggi, Monica Calamai, e di Maria Ines Colnaghi, Direttore scientifico di Airc fino al 2015, è in programma venerdì 29 gennaio alle ore 10:30 nei laboratori del Centro di ricerca e innovazione per le malattie mieloproliferative (CRIMM) diretto dal professor Alessandro Maria Vannucchi (edifico Cubo 3 Padiglione 27b, con accesso da Viale Pieraccini 6).

La macchina esegue automaticamente la gran parte delle procedure, finora manuali, per sequenziare il DNA delle cellule tumorali, riducendo il tempo da diverse ore a poche decine di minuti e migliorando di gran lunga la qualità delle procedure. Quindi molti più campioni da analizzare e molta più affidabilità nei risultati che il Centro di Careggi potrà fornire all’attività di ricerca che ha già prodotto 130 pubblicazioni scientifiche negli ultimi 5 anni.


Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua