Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Comunicati stampa

Nel Pronto Soccorso del Trauma Center il personale è stato adeguatamente dimensionato rispetto agli standard definiti con delibera regionale 806 del 2017. Inoltre nei giorni scorsi sono stati impiegati ulteriori operatori in PS e nelle degenze ad alta complessità.

In questa fase del picco influenzale, tuttora in corso, in condizioni di difficoltà relative anche ad ospdali europei, riferibili all’afflusso di un alto numero di pazienti ad alta complessità, caratterizzati da codici colore rosso e giallo, a Careggi sono garantiti i migliori livelli di servizio possibili. Molti pazienti presentano problematiche respiratorie o si caratterizzano per scompensi di organo evocati dall’ epidemia. Per diversi giorni l’Ospedale ha assistito fino a 8 pazienti con supporto vitale extracorporeo (ECMO) e sta continuando a svolgere questa funzione per tutta la Regione Toscana. Allo stesso tempo è stato necessario fronteggiare una maggior richiesta di assistenza nei livelli intensivo e subintensivo.

Leggi tutto...

E’ stata presentata nel corso di una conferenza stampa la nuova funzione che arricchisce la APP Careggi Smart Hospital, la prima in Italia che consente di seguire le fasi degli interventi chirurgici di un proprio familiare o caro, su smartphone e tablet. Previo consenso dell’interessato, i familiari dei pazienti possono essere informati in tempo reale mediante i loro dispositivi mobili, quindi anche senza essere fisicamente a Careggi, sui vari momenti dell’intervento chirurgico in corso.

Leggi tutto...

Una nuova funzione per la APP Careggi Smart Hospital consente di seguire le fasi degli interventi chirurgici. Previo consenso dell’interessato, i familiari dei pazienti potranno controllare in tempo reale su smartphone e tablet, quindi anche senza essere fisicamente a Careggi, i vari momenti dell’intervento chirurgico in corso. La stessa funzione è già disponibile su monitor multimediali istallati nella sala di attesa del nuovo Trauma Center da 14 sale operatorie. Altri monitor saranno progressivamente istallati in tutti i blocchi operatori dell’Azienda. La nuova funzione dell’App sarà presentata dal Direttore dello Staff di Careggi Andrea Belardinelli, nel corso di una conferenza stampa in programma venerdì 5 gennaio alle 12:30 nella Sala Gialla al secondo piano del Nuovo Ingresso, padiglione 2 Largo Brambilla a Firenze.

Leggi tutto...

La Direzione di Careggi smentisce notizie prive di riscontro relative alla chiusura dell’Unità Terapia Intensiva Geriatrica (UTIG). Nel tranquillizzare gli utenti e i loro familiari sulla regolare prosecuzione delle attività, la Direzione sanitaria precisa che la struttura è in fase di trasferimento dall’edificio DEAS sede del Trauma Center al vicino Padiglione Clinica Medica dove sono attive le degenze geriatriche. La nuova collocazione aumenterà l’efficienza complessiva dell’assistenza attraverso una piena integrazione anche strutturale fra reparti di degenza e letti di terapia intensiva riducendo i tempi operativi. Careggi, ricorda la Direzione, è un’azienda ospedaliero – universitaria che nella sua organizzazione ha concretizzato una particolare attenzione all’assistenza, ricerca e didattica, relative alle patologie dell’anziano con l’istituzione fra i primi in Italia, nel nuovo Atto Aziendale, di un Dipartimento Geriatrico. All’interno di questa struttura sarà collocata la nuova UTIG.

Sarà presentato venerdì 15 dicembre alle ore 13 nella Sala Gialla della Direzione di Careggi, nel Nuovo Ingresso in Largo Brambilla 3 a Firenze il primo Robot Chirurgico Ortopedico attivo in Toscana nell’Area Vasta Centro. A illustrare le potenzialità della nuova tecnologia, in grado di aumentare la precisione chirurgica di interventi per l’impianto di protesi di ginocchio e di anca, insieme all’assessore alla Salute della Toscana Stefania Saccardi, il direttore generale di Careggi Monica Calamai.

Una dimostrazione video del Robot Chirurgico sarà presentata nel corso della conferenza stampa e commentata per Careggi dai direttori dell’Ortopedia professor Massimo Innocenti, dell’Ortopedia Oncologica professor Domenico Andrea Campanacci, della traumatologia dottor Pietro De Biase. In rappresentanza degli ortopedici di Ausl Toscana Centro saranno presenti il dottor Giovanni Benelli Direttore Area Specialistica Ortopedica con il dottor Marco Mugnaini Direttore Ortopedia e Traumatologia P.O. OSMA.

Come già avviene per i robot chirurgici multidisciplinari, attivi al padiglione San Luca di Careggi, anche il nuovo Robot Ortopedico istallato al CTO, sarà utilizzato in sinergia con i professionisti dell’Ausl Toscana Centro. Il sistema è costituito da un braccio meccanico che aumenta la precisione della mano del chirurgo. E' programmato in base alla TAC dell’osso su cui intervenire e quindi in grado di limitare anche minime imprecisioni nella preparazione della superficie dove innestare la protesi.
 
Il robot è utilizzato per le protesi di anca nell’impianto di femore artificiale e di ginocchio, in questo caso consentendo la sostituzione delle cartilagini distrutte dall’artrosi con placchette di metallo. La maggior precisione permette non solo l’utilizzo di protesi più piccole e meno invasive, ma anche una ridotta asportazione di tessuto osseo, oltre a un recupero più rapido dall’intervento e nella riabilitazione. Pochi millimetri di non perfetto allineamento, nell’uso prolungato di un’articolazione sottoposta a sollecitazioni quotidiane, possono fare la differenza in termini di efficienza e di durata della protesi negli anni.

La Direzione di Careggi comunica che a causa di un blocco al sistema informatico di prenotazione delle prestazioni si sono verificati dalle ore 7:30 alle 10:00 di stamani disagi per l’utenza non riferibili a responsabilità dell’Azienda. La Direzione e tutti gli operatori, nello scusarsi per il disservizio, hanno assicurano il massimo impegno per i cittadini nel sollecitare e supportare le strutture competenti nella riattivazione dei sistemi di prenotazione.

Nel decennale dell’Osservatorio Nazionale sulla salute della donna (Onda) l’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi ha ricevuto per il biennio 2018-2019 tre Bollini Rosa, massimo riconoscimento come ospedale dalla parte delle donne.
La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma, al Ministero della Salute. Onda è impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere premiando ospedali attenti alla salute femminile che si distinguono per l’offerta di servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali malattie femminili. Nell’anno del decennale, sono 306 le strutture ospedaliere premiate, 71 fra cui Careggi hanno ottenuto il massimo riconoscimento.

Leggi tutto...

Careggi è una delle poche aziende in Italia ad aver predisposto un sistema di segnalazione on-line degli atti di violenza che garantisce il massimo livello di protezione della persona che comunica l’evento. Questo sistema attiva il Servizio prevenzione e protezione di Careggi che contatta immediatamente il dipendente coinvolto nell’episodio di violenza e procede ad: accertare i fatti, fornire un adeguato supporto psicologico e quindi definire le necessarie azioni preventive al fine di incrementare i livelli di sicurezza.

Leggi tutto...

Cinquemila visite cardiologiche all'anno prenotabili al Careggi di Firenze direttamente dai medici curanti dell’Area vasta. Lo ha reso possibile la collaborazione fra l’Azienda ospedaliero – universitaria fiorentina e l’AUSL Toscana Centro, per mettere a disposizione di Firenze, Prato, Empoli e Pistoia i cardiologi di Careggi fino ad ora impegnati prevalentemente nelle attività ambulatoriali interne all’Ospedale di appartenenza.

Leggi tutto...

Presentazione collaborazione Careggi e AUSL per 5000 visite cardiologiche in più in Area Vasta Centro.

Leggi tutto...

Per la prima volta in Toscana questa operazione altamente complessa di falloplastica da lembo brachiale, con notevoli vantaggi rispetto alla tecnica tradizionale, è stata eseguita su 2 pazienti con disforia di identità di genere nelle due aziende ospedaliere di Pisa e di Firenze. Le équipe al lavoro: quella diretta a Pisa dal dottor Girolamo Morelli e a Careggi dalle Cliniche urologiche del professor Marco Carini e del professor Sergio Serni, con la tutorship del professor Giulio Garaffa di Londra.
Per la prima volta in Toscana è stato eseguito un intervento di cambio di sesso da donna a uomo con tecnica microchirurgica di prelievo di lembo dal braccio e ricostruzione degli attributi maschili, con tutte le funzionalità ad esso connesse (urinaria e sessuale in un secondo tempo). I due pazienti, operati rispettivamente giovedì 16 a Cisanello (Aoup) e venerdì 17 a Careggi, sono in buone condizioni e hanno completato un percorso assistenziale realizzato grazie all’accordo tra le due aziende ospedaliere nella definizione del “percorso diagnostico-terapeutico sulla disforia di genere” iniziato a gennaio scorso dall’ equipe pisana e poi da quella fiorentina.

Leggi tutto...

Peperoncino, zenzero, pepe e curcuma sono solo alcuni dei protagonisti del convengo aperto al pubblico intitolato “Spezie: salute, alimentazione e ricerca” in programma il 24 novembre a partire dalle 9:30 nell’Auditorium del CTO dell’Azienda Careggi a Firenze in Largo Palagi.

Leggi tutto...

Una simulazione di maxi emergenza nell’edifico si ingresso dell’Azienda Careggi in Lago brambilla 3 a Firenze impegnerà gli operatori nella revisione delle procedure di pronto intervento e primo soccorso a finti feriti da lesioni da scoppio. Le attività sono in programma nella mattina di domenica 19 novembre. La Direzione nell’avvisare l’utenza della simulazione, che non comporta alcuna conseguenza sulle normali attività dei servizi al pubblico, ringrazia tutti gli operatori partecipanti per l’impegno costante al miglioramento delle procedure di sicurezza negli interventi di emergenza.

C’è tempo fino al 15 dicembre per iscriversi al primo master di II livello in Italia su “Principi e modalità delle terapie complementari ed assistite con animali in ambienti ospedalieri complessi”. Il corso diretto dal professor Marco Matucci Cerinic ordinario di reumatologia a Careggi e dal dottor Adriano Peris direttore del Dipartimento Neuromuscoloscheletroco e Organi di Senso dell’Azienda ospedaliero – universitaria fiorentina, prevede un approfondimento del concetto di umanizzazione delle cure e la conoscenza di varie modalità operative tra cui interventi assistiti con animali, musicoterapia, clownterapia, fitoterapia, agopuntura.

Leggi tutto...

La Direzione sanitaria di Careggi comunica che è in corso l'aggiornamento tecnologico del software di prenotazione delle prestazioni ambulatoriali in uso nell'Azienda ospedaliero - universitaria. Pertanto, nei prossimi giorni, potrebbero verificarsi alcuni ritardi nei tempi di esecuzione delle attività rispetto alle condizioni di normalità. La Direzione e tutti gli operatori, nello scusarsi per eventuali disagi, assicurano il massimo impegno al servizio dei cittadini.

La Direzione di Careggi rassicura i pazienti e i dipendenti sulle costanti verifiche di qualità che da tempo sono messe in atto rispetto alle forniture di alimenti sia per la mensa aziendale che per il vitto nei reparti.
In merito alle notizie di stampa relative all’inchiesta in corso su un fornitore di carni, l’Azienda Careggi precisa: per quanto riguarda la mansa dipendenti, che non sono stati riscontrati rapporti con la ditta attualmente soggetta a verifiche da parte delle autorità competenti e che, in riferimento al vitto per i pazienti, passate forniture sono cessate nel 2016.

In occasione della Giornata mondiale del diabete, sabato 11 novembre, la Diabetologia dell’Azienda ospedaliero universitaria Careggi di Firenze dalle 9 alle 12 negli ambulatori del Nuovo Ingresso in Largo Brambilla offre ai cittadini controlli gratuiti della glicemia e del fondo oculare insieme a informazioni e consigli su prevenzione e corretti stili di vita.

Leggi tutto...

Inizierà a Dicembre, nell’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi, presso il Dipartimento di Scienze della Salute, la seconda edizione del Master di II livello dell’Università di Firenze in Salute e Medicina di Genere. E’ il primo percorso avviato in Toscana su questo tema aperto ai principali profili di lauree magistrali: Medicina e Chirurgia, Farmacia, Odontoiatria, Biologia, Psicologia, Biotecnologie, Scienze Infermieristiche ed Ostetriche, Fisioterapia, Dietistica.

Leggi tutto...

In relazione alla nota dei Fp-Cgil la Direzione di Careggi precisa che a partire dal 2017 grazie all’assunzione di circa 70 infermieri, dall’inizio dell’anno, il turn over è stato coperto e altre 10 unità sono in attesa di prendere servizio.

Leggi tutto...

Al via l’Ottobre Rosa all’Ospedale Careggi, due giornate dedicate alla prevenzione del tumore al seno con visite senologiche gratuite, al Nuovo Ingresso padiglione 1 piano seminterrato, in Largo Brambilla 3 a Firenze, lunedì 30 ottobre e venerdì 3 novembre dalle 9 alle 14.

Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua