Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Comunicati stampa

Fondazione Careggi Onlus presenta il "Maggio va a Careggi" dove Mozart sarà protagonista del concerto dell’Orchestra da Camera Fiorentina nell’ambito del Maggio Musicale Fiorentino, sabato 26 maggio alle ore 16 all’Auditorium del CTO Azienda ospedaliero - universitaria, in Largo Palagi a Firenze. Ospite dell’orchestra diretta da Giuseppe Lanzetta sarà Andrea Oliva, primo flauto solista dell’Orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia.

Leggi tutto...

Nell’ambito delle iniziative per la Festa della Mamma, l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi propone un pomeriggio aperto al pubblico per riscoprire insieme, in occasione dei 10 anni del Centro Nascita Margherita, il parto come evento naturale, di relazione personale e sociale.

Venerdì 18 maggio dalle 15 alle 18:30 nell’Aula Margherita Padiglione 7 viale della Maternità Azienda ospedaliero – universitaria Careggi Firenze. In programma momenti di incontro e visite guidate all’interno dei percorsi dedicati alla nascita. Sarà disponibile materiale informativo e gli operatori saranno presenti per rispondere alle domande.

Giornata_Maternità_Careggi.jpg

Presentazione della firma della Convenzione fra Azienda Careggi e Forze Armate per l’aggiornamento professionale in emergenza urgenza del personale sanitario militare 15/5/18 ore 12 Comando Divisione Friuli Caserma “Predieri” Rovezzano via Aretina 354 Firenze.

Leggi tutto...

FIRENZE - In Toscana la salute diventa SPID. Dal 2 al 20 maggio i cittadini toscani potranno richiedere, gratuitamente, presso numerose strutture sanitarie, le credenziali SPID.

Il Sistema Pubblico di Identità Digitale SPID, è la soluzione che permette di accedere a tutti i servizi online della Pubblica Amministrazione con un'unica Identità Digitale (username e password) utilizzabile da computer, tablet e smartphone. Si tratta di un sistema di autenticazione sicuro che garantisce la tutela dei dati personali. Grazie a SPID vengono meno le decine di password, chiavi e codici oggi necessari per utilizzare i servizi online delle varie Pubbliche Amministrazioni.

Semplificare la vita degli utenti attraverso l'uso della tecnologia, creando benessere per le persone e migliorando la qualità della loro vita, è l'obiettivo che la Regione Toscana ha intrapreso con decisione. Quello che fino a qualche tempo fa era possibile solo tramite l'utilizzo della Carta Sanitaria Elettronica e relativo lettore smart card, non senza qualche difficoltà per l'utente, è ora possibile con le più semplici e sicure credenziali SPID.

E' questo il motivo per il quale l'assessorato al diritto alla salute ha voluto fortemente promuovere un'iniziativa di diffusione e rilascio delle credenziali SPID direttamente all'interno delle strutture sanitarie, creando un calendario che consente ai cittadini di scegliere la sede più vicina. Ciò è stato reso possibile grazie al supporto dei provider nazionali (Aruba, Infocert, Intesa, Poste Italiane e Register), accreditati presso il Ministero, e agli operatori del servizio sanitario regionale che allestiranno le postazioni per informare i cittadini sull'utilizzo di SPID.

Sono già numerosi infatti i servizi digitali che Regione Toscana ha reso disponibili con accesso SPID. E' possibile ad esempio attivare e consultare il Fascicolo Sanitario Elettronico, la raccolta online di dati e informazioni sanitarie che costituiscono la storia clinica e di salute del singolo cittadino, stampare il libretto vaccinale, scegliere il medico di famiglia, consultare e stampare il certificato che attesta la fascia di reddito in base alla quale sono calcolati il ticket sanitario o l'eventuale esenzione. I servizi si trovano su open.toscana.it/servizi

A Firenze sarà possibile rivolgersi all'ospedale di Careggi, al nuovo ospedale San Giovanni di Dio, agli ospedali Santa Maria Annnuziata e Santa Maria Nuova.

A Pontedera presso l'ospedale Felice Lotti, a Grosseto l'ospedale Misericordia, a Massa Marittima presso l'ospedale Sant'Andrea e a Orbetello l'ospedale San Giovanni di Dio. Ad Arezzo  presso l'ospedale San Donato, a Cortona presso l'ospedale S. Margherita, a Bibbiena presso l'ospedale del Casentino, a Sansepolcro presso l'ospedale della Valtiberina e a Montevarchi presso l'ospedale del Valdarno.

Ad arricchire l'offerta delle sedi disponibili per richiedere le credenziali SPID, contribuiscono anche le Botteghe della Salute, con i loro 75 punti diffusi sul territorio toscano in aree disagiate, ma anche le Camere di Commercio ed i CNA. e tutta la rete degli uffici postali.
Saranno quindi circa 1.000 i punti di attivazione su tutto il territorio regionale (911 uffici postali, 15 CNA, 75 Botteghe e 8 ospedali).
Un'occasione importante e unica a livello nazionale per una Sanità più vicina, semplice, veloce e sicura.

Locandina e calendario dettagliato


FonteToscana Notizie

 

“Menopausa dopo il tumore” è il titolo dell’incontro aperto al pubblico in programma il 19 aprile dalle 10 alle 13 nell’Aula Margherita al piano terra della Maternità di Careggi. L’evento è organizzato dalla ginecologia dell’Azienda ospedaliero – universitaria nell’ambito delle iniziative dell’Open Week dell’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (ONDA). Nella settimana dal 16 al 22 aprile si svolgeranno una serie di iniziative in vari ospedali in tutta Italia su prevenzione, diagnosi precoce e cura delle patologie femminili. Informazioni e programmi su bollinirosa.it

La Toscana è al secondo posto insieme al Lazio e dopo la Lombardia come incidenza di tumore allo stomaco. l'Appennino Tosco-emiliano è una zona tradizionalmente ad alta incidenza per questa neoplasia. Sono questi alcuni fra i temi affrontati nel convegno che si è svolto nell’Aula Magna di Careggi su aggiornamenti e prospettive future nella cura del cancro gastrico presieduto dal professor Fabio Cianchi direttore della chirurgia generale ed endocrina di Careggi.

Il carcinoma gastrico, ricordano gli esperti, rappresenta ancora oggi la seconda causa di morte al mondo per neoplasia con una sopravvivenza a 5 anni del 25 per cento. Terapie sempre più mirate e una chirurgia sempre più precisa, grazie alle nuove tecnologie operatorie, rappresentano le più efficaci armi a disposizione per affrontare una delle principali sfide della medicina attuale in campo oncologico.

http://tigicongress.com/2018/gastric_cancer/

Le nuove tecniche per la sostituzione delle valvole cardiache negli anziani è il tema del convegno presieduto dal professor Carlo Di Mario direttore dell’Interventistica cardiologica strutturale di Careggi. Si confronteranno sul tema cardiologi e cardiochirurghi dell’area Fiorentina, la provincia più longeva d'Italia con un'aspettativa di vita di oltre 84 anni, secondo i dati dell'Osservatorio nazionale della salute nelle regioni italiane. L'evento, che celebra i 10 anni dal primo intervento di sostituzione valvolare mediante catetere introdotto nell’arteria femorale (TAVI), è in programma venerdì 2 marzo a partire dalle 14 nell’Aula Magna del Nuovo ingresso dell’Azienda ospedaliero universitaria fiorentina in Largo Brambilla 3.

Dal 22 febbraio al via i lavori per il completamento del Nuovo DEAS, il padiglione numero 12 di Careggi dedicato alle attività di emergenza e alta specialità. L’ala più vecchia dell’edificio, il “Blocco F”, che affaccia sul viale interno San Luca, sarà demolita e riedificata per ultimare la costruzione del DEAS, il più grande edificio sanitario dell’Azienda ospedaliero - universitaria fiorentina.

Leggi tutto...

Sono passati 10 anni dal 14 febbraio 2008 quando nell’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi è stato impiantato, per la prima volta al mondo, uno stent autoespandibile a distacco controllato nel cervello di un paziente colpito da ictus, per rimuovere un coagulo di sangue.

Leggi tutto...

I dispositivi impiantabili nei polmoni per la cura dell’enfisema sono al centro del convegno sulla terapia broncoscopica di questa grave malattia respiratoria che colpisce in Italia circa un milione di persone, come conseguenza della bronchite cronica o broncopatia cronica ostruttiva (BPCO). L’evento in programma a Firenze venerdì 9 febbraio a partire dalle ore 16 nell’Hotel Cavour in via del Proconsolo 3 è organizzato dalla Pneumologia interventistica diretta dalla dottoressa Michela Bezzi dell’Azienda ospedaliero – universitaria Careggi, fra le prime in Italia nell’impianto di dispostivi broncopolmonari per la terapia dell’enfisema.

Leggi tutto...

Nei primi tre mesi di attività la chirurgia della mammella diretta dal dottor Carlo Mariotti ha incrementato a Careggi il numero di pazienti operate, la complessità della casistica e ridotto le attese.
 
Dal primo settembre 2017 al novembre dello stesso anno, dopo l’unificazione delle strutture dedicate alla chirurgia della mammella e l’arrivo del dottor Mariotti come nuovo direttore, questo settore ha aumentato di 66 casi, circa 22 al mese, le pazienti operate.

Questo è stato possibile grazie al miglioramento dell’efficienza di utilizzo delle sale operatorie anche attraverso l’interazione dell’equipe ottimizzando l’impegno del chirurgo con la programmazione su due sale operatorie.

Inoltre è aumentata la complessità della casistica trattata con un incremento di 35 casi di neoplasia maligna. L’attesa per le pazienti oncologiche si è quindi progressivamente ridotta arrivando a una media di 20 giorni.
 
I dati sono il risultato di un confronto con i mesi di marzo, aprile e maggio 2017e confermano il miglioramento delle performance della senologia di Careggi con un incremento dell’attrattività da fuori regione con prevalenza dalla Regione Marche dove il dottor Mariotti molto conosciuto e apprezzato svolge attività ambulatoriale libero professionale, nel pieno rispetto della normativa vigente.

L’Azienda Careggi ha potenziato il servizio di vigilanza. Dal primo di gennaio è già partita una sperimentazione semestrale alla Maternità con una guardia giurata presente durante la notte e nei giorni festivi al posto del semplice portierato. L’Azienda è costantemente impegnata nel mantenimento della sicurezza e del decoro nell’area ospedaliera, con attività di gestione del fenomeno delle persone senza fissa dimora che periodicamente, soprattutto a causa delle temperature rigide, cercano riparo nelle ore notturne nelle aree aperte al pubblico.

Leggi tutto...

Raffaele Cantone presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) e Don Luigi Ciotti fondatore del Gruppo Abele e dell’Associazione Libera saranno fra i relatori al Convegno “La mappatura delle aree di rischio specifico: risultati 2017” in programma il 29 gennaio dalle 10 alle 14 nell’Auditorium del CTO di Careggi in Largo Palagi a Firenze. L’evento organizzato dall’Azienda ospedaliero universitaria fiorentina in collaborazione con il Progetto Illuminano la salute, l’Agenzia regionale sanità della Toscana (ARS) e il Centro Regionale per le criticità relazionali, presenterà i risultati della mappatura dei processi sulle aree a rischio corruzione individuate dalla Direzione di Careggi nel corso del 2017.

I professionisti dell'Ospedale fiorentino sono stati impegnati in tavoli di lavoro su alcuni temi sensibili come incarichi extra-istituzionali, accesso ai reparti di informatori medico scientifici, formazione sponsorizzata, partecipazione a società scientifiche ed associazioni di pazienti. L’obiettivo principale del progetto è stato sviluppare un metodo che oltre alla gestione dei rischi ha cercato di valorizzare il potenziale positivo di integrità presente all’interno del settore sanitario per riconoscerlo e rafforzarlo.

Cantone affronterà il tema degli strumenti di prevenzione della corruzione e Don Ciotti parlerà dell’etica nelle professioni e l’etica come professione. La presentazione dei risultati di Careggi è in sintonia con le iniziative formative del Progetto Illuminiamo la salute che promosso da Libera, Gruppo Abele, Coripe e Avviso Pubblico, ha intrapreso un impegno culturale che va oltre la sola applicazione della legge per la prevenzione della corruzione. Un impegno che si concretizza nel monitoraggio, valutazione, ricerca e cambiamento dell’amministrazione a sostegno di un sistema sanitario pubblico e sociale integro, efficiente, al servizio di tutti i cittadini.

E’ aperta al CTO di Careggi l'esposizione dell'opera del maestro Maurizio Cannavacciuolo intitolata "As a Fallen Flower". Il quadro è  nella sala di attesa dell'Ortopedia oncologia al settimo piano del CTO. L'opera è accessibile al pubblico tutti i giorni dalle ore 13:00 alle 14:30 e dalle 19:30 alle 20:30, è parte dell'iniziativa "All Over" curata da Rubina Romanelli che ha in programma fino all'8 aprile 2018 l'esposizione delle opere del maestro Cannavacciuolo in vari punti di Firenze.