Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

La cervicometria consiste nella misurazione della cervice (collo uterino) e solitamente tale misurazione viene fatta mediante un’ecografia transvaginale.

La misurazione della cervice uterina è importante per individuare i casi che potranno evolvere in parto pretermine. Infatti l’ecografia transvaginale, a differenza della semplice visita ostetrica, permette non solo di individuare le modificazione dell’orifizio uterino esterno ma anche quelle dell’orifizio uterino interno (imbutizzazione e dilatazione), la protrusione delle membrane ed il loro scollamento.

La cervicometria solitamente viene usata nelle pazienti a rischio di parto pretermine o nelle pazienti sintomatiche (con attività contrattile).


Questo spazio è dedicato alle future mamme e a tutti coloro che cercano informazioni sulla medicina fetale.
Le informazioni qui riportate sono a cura dei medici del Centro di Riferimento Regionale Prevenzione e diagnosi prenatale dei difetti congeniti; hanno carattere divulgativo e non sostituiscono il parere diretto del medico, che deve essere consultato, quando necessario.


Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua