Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Direttore f.f. Dr.ssa Patrizia Nencini

Equipe
Francesco Arba
Maria Lamassa
Patrizia Nencini
Mascia Nesi
Vanessa Palumbo
Francesca Pescini
Anna Poggesi
Cristina Sarti
Emilia Salvadori (psicologa)
 
La SOD è Centro di Riferimento Regionale per il trattamento dello Stroke.
L'equipe di professionisti di questa struttura dipartimentale si occupa di patologie cerebrovascolari (ictus e vasculopatie cerebrali) con livello di complessità e criticità medio – alto.
 

Direttore f.f. Dr.ssa Patrizia Nencini

Equipe
Francesco Arba
Maria Lamassa
Patrizia Nencini
Mascia Nesi
Vanessa Palumbo
Francesca Pescini
Anna Poggesi
Cristina Sarti
Emilia Salvadori (psicologa)
 
La SOD è Centro di Riferimento Regionale per il trattamento dello Stroke.
L'equipe di professionisti di questa struttura dipartimentale si occupa di patologie cerebrovascolari (ictus e vasculopatie cerebrali) con livello di complessità e criticità medio – alto.
 

Attività

In particolare gestisce:
  • il percorso dei pazienti sottoposti a trombolisi sistemica
  • il follow up dei pazienti con ictus
  • i pazienti con ictus che non possono essere sottoposti ai trattamenti della fase acuta e che, in base alla valutazione della necessità e dell’appropriatezza, richiedono un trattamento e un’assistenza specialistica di tipo sub-intesivo
  • ictus giovanile
  • vasculopatia cronica su base microangiopatica (base sporadica o genetica)
  • stenosi carotidea (in collaborazione con la Chirurgia Vascolare)
  • vasculiti cerebrali

La complessità clinica e organizzativa del percorso del paziente è gestita dallo Stroke Team, un pool di medici addestrati, appartenenti alle diverse discipline e strutture AOUC coinvolte.

Le attività della degenza comprendono il monitoraggio neurologico e cardiovascolare di tipo intensivo nelle prime 24 dei pazienti sottoposti ad intervento, la gestione clinica e il nursing specializzato finalizzati alla stabilizzazione neurologica e cardiovascolare, alla prevenzione delle complicanze e alla mobilizzazione precoce, per i pazienti con ictus.

Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua