Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Direttore ff dr. Filippo Pieralli

Equipe
Fabio Luise
Antonio Mancini
Alessandro Milia
Lucia Sammicheli
 
La SOD assicura cure mediche appropriate ai pazienti con pluripatologia e insufficienza di organo di tipo internistico, in area subintensiva e in stretta collaborazione e integrazione con le altre strutture aziendali.
 
Sede
Padiglione 12 DEAS - Pronto soccorso, settore G, piano1

Attività

La SOD prende in carico:

La  Medicina Interna ad Alta Intensita’ risponde alle necessità dell’utente tramite alcune funzioni primarie:
  1. il monitoraggio intensivo dei pazienti
  2. la supervisione medico-infermieristica che permette la repentina valutazione delle condizioni cliniche integrata con la lettura dei parametri rilevati dal monitoraggio consentendo le opportune modifiche terapeutiche
  3. l’intensività infermieristica, in grado di soddisfare la più frequente richiesta di determinazione dei parametri clinici, le necessità assistenziali  tra le quali la necessità più frequente di posizionamento e mobilizzazione e l’assistenza respiratoria, elementi che garantiscono la sicurezza e il confort della persona
  4. la riattivazione precoce col supporto di terapisti della riabilitazione dedicati
L’elevato livello di assistenza è assicurato da : disponibilità di adeguate risorse umane, elevata competenza del personale che opera nella struttura, buon livello organizzativo che permette un elevato grado di operatività, disponibilità di mezzi strumentali e di ambienti idonei. Il lavoro in team è alla base dell’organizzazione lavorativa al fine di garantire la migliore risposta all’utente ed ai suoi familiari.
 
Informazioni agli aventi diritto
I medici di reparto ricevono tutti i giorni dal lunedì al sabato dalle ore 13:30 alle 14:30 presso la stanza 102 interna al reparto. Sarà cura del medico in servizio fornire le prime informazioni non appena visitato e messo in sicurezza l’utente al momento dell’ingresso nella SOD.  In base alla situazione del paziente potranno essere individuati anche altri momenti per fornire notizie.
Il personale infermieristico è sempre a disposizione per fornire informazioni e  chiarimenti sul percorso di cura della persona per quanto di competenza.
 
Trasferimento presso altra struttura
La durata del ricovero in Terapia Sub Intensiva varia a seconda della gravità e del decorso della patologia. Al termine del percorso di cura la persona ricoverata viene  di regola trasferita presso altre strutture dell’ospedale o presso strutture esterne all’AOU Careggi per proseguire il percorso riabilitativo.
Al trasferimento presso altre strutture i medici e gli infermieri del reparto forniscono, alla persona ricoverata e/o agli aventi diritto, informazioni dettagliate sulle condizioni cliniche e sulle necessità assistenziali.
Il trasferimento dei pazienti in un’area di cura post-intensiva avviene in stretta collaborazione con i medici e gli infermieri del reparto di destinazione.

Sedi di attività

 


NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand