Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Referente: Dr. Riccardo Pace
 
Nell’Ambulatorio di Endodonzia vengono erogate prestazioni specialistiche definite come trattamento endodontico o cura canalare o devitalizzazione che si rendono necessarie in presenza di:
  • carie profonde che hanno determinato l’infiammazione o la morte della polpa (nervo dentale)
  • precedenti trattamenti endodontici che non hanno avuto successo e sono stati causa di ascessi, fistole mucose o granulomi (nel qual caso si parla di ritrattamento)
Vengono prese in carico pazienti che necessitano prestazioni endodontiche di secondo livello che per la particolare difficoltà necessitano un approccio con sofisticate tecniche che si avvalgono del microscopio operatore.
La percentuale di successo di una cura canalare corretta è, in condizioni normali, elevata: diminuisce in presenza di granulomi. La presenza di un granuloma è un indice di infezione persistente nel dente, che non si risolverà spontaneamente. Il granuloma è una normale reazione infiammatoria dell’organismo per impedire la diffusione di batteri e tossine al di fuori dalla radice infetta. Il granuloma è visibile in radiografia come un’area scura (rarefazione ossea) più spesso intorno all’apice di una o più radici. Nel tempo il suo volume si estende ed è più nettamente visibile in radiografia.
La causa che porta alla formazione del granuloma è costituita dai prodotti tossici dei batteri e dalla necrosi della polpa dentale. L’andamento cronico e silenzioso della lesione può essere interrotto da improvvisi episodi dolorosi ascessuali.

La terapia endodontica può essere ulteriormente suddivisa in terapia ortograda che viene eseguita attraverso la corona dentaria oppure per via retrograda attraverso l’esecuzione di un accesso chirurgico con esposizione degli apici radicolari. In situazioni particolari la terapia endodontica deve essere svolta con l’ausilio di Microscopio Operatorio.

Attività

Interventi con Microscopio Operatore:

  • terapia del dente ad apice immaturo con tecnica dell’apica plug o tecnica rigenerativa ( eventuale presa in carico di pazienti pediatrici affetti da patologia endodontica post-traumatica in collaborazione con Sosa Odontostomatologia Speciale - AOU Mayer) (Fig. 1-2)
  • trattamento di riassorbimenti radicolari
  • reperimento e trattamento di canali ipercalcificati
  • rimozione di ostacoli intracanalari ( perni, frammenti di strumenti rotti)
  • riparazione di perforazioni camera pulpare, lesioni da stripping terzo coronale radicolare
  • endodonzia chirurgica (apicectomia) con tecnica ultrasonica (fig.3)
 
fig 1 Dente ad apice immatuto

Figura 1 - Dente ad apice immaturo - RX pre

fig 2 controllo a dieci anni Fig. 2 - Controllo a dieci anni

fig 3 Endodonzia chirurgica  

Figura 3 - Endodonzia chirurgica con tecnica ultrasonica eseguita con microscopio operatore


Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua