Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Il progetto CaRED (Careggi Re-Engineered Discharge), attraverso nuovi strumenti di interazione tra Medici ospedalieri e Medici di Medicina Generale (MMG) si propone la “Reingegnerizzazione del processo di dimissione ospedaliera” e punta a governare anche il problema del revolving door (re-ricovero ospedaliero precoce).
Il Progetto CaRED utilizza le funzioni del software gestionale di reparto ArchiMed e ha coinvolto in fase iniziale i MMG che afferiscono alle AFT limitrofe a Careggi (Rifredi, Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio, Fiesole, Calenzano, Novoli, Piagge, Puccini, Vittoria Statuto) e cinque Strutture Organizzative internistiche dell’Ospedale.
Careggi e i Medici di Medicina Generale della AUSL Toscana Centro hanno condiviso la prospettiva di estendere il progetto CaRED alle AFT dell’Area Metropolitana fiorentina e a tutti i reparti dell’AOUC a partire da quelli coinvolti nei percorsi di ricovero urgente (cardiologia, traumatologia ortopedica, chirurgia d’urgenza…).
Attraverso CaRED, i MMG vengono avvertiti al momento del ricovero di un loro assistito nei reparti di Careggi. L'avviso arriva ai MMG attraverso una mail che non contiene dati anagrafici o dati sensibili ma informa in modo generico del ricovero di un loro assistito e fornisce il link e le istruzioni per la connessione. Solo il MMG in possesso della carta operatore e delle credenziali di accesso potrà visionare la cartella clinica. Una mail analoga viene inviata alla dimissione, quando viene dato il comando "stampa" alla relazione di degenza.
CaRED invia le mail e consente la visione della cartella clinica al curante solo previo consenso del paziente, che viene opportunamente informato circa il funzionamento e l’utilità di questo servizio. Il consenso può essere raccolto al momento della anamnesi o in momenti successivi e può essere revocato dal paziente in qualunque momento e con effetto immediato sulle comunicazioni tra AOUC e MMG.
CaRED prevede inoltre che il Medico ospedaliero e il MMG possano scambiarsi messaggi con ArchiMed attraverso un sistema di chat. Se il Medico ospedaliero invia un messaggio al MMG, questi riceverà anche una mail che lo avverte di un messaggio dell'ospedale nella cartella del suo assistito.
Per ulteriori informazioni sulle modalità di funzionamento del servizio e dell’applicativo si possono consultare le Istruzioni CaRED per il MMG.

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand