Università degli Studi di Firenze SST Regione Toscana

Realizzare un nuovo modello di assistenza specialistica in telemedicina per le persone fragili affette da diabete nelle RSA, è l’obiettivo di uno studio promosso nell’Area metropolitana di Firenze dalla Diabetologia dell’Azienda ospedaliero universitaria Careggi, diretta dal Professor Edoardo Mannucci.

In Toscana – spiega Mannucci – gli ultraottantenni con diabete in terapia con iniezioni multiple di insulina sono circa 20mila, di questi circa mille sono residenti nelle RSA, numeri importanti per i quali questo nuovo modello di collegamento in telemedicina con lo specialista diabetologo potrebbe rappresentare una concreta opportunità di semplificazione logistica e miglioramento assistenziale.

Per mezzo di un sensore adesivo, simile ad una moneta, applicato per due settimane, sulla pelle dei pazienti – spiega Mannucci – è possibile monitorare in continuo i livelli di glucosio nel sangue, i dati raccolti dal personale delle RSA sono inviati agli specialisti della Diabetologia di Careggi per una valutazione e il conseguente adattamento della terapia insulinica.

Il Monitoraggio in remoto del glucosio e la conseguente modulazione della terapia con insulina, attraverso il consulto in telemedicina, può essere una soluzione particolarmente vantaggiosa – prosegue Mannucci – per pazienti fragili, spesso disabili, che hanno difficoltà a spostarsi. Queste nuove tecnologie consentono un controllo costante anche a distanza, ma soprattutto rendono possibile una valutazione specialistica in tempo reale con l’immediato aggiornamento della terapia.

Ma nuove tecnologie e modelli organizzativi – precisa Mannucci – devono essere sperimentati e verificati nell’effettiva capacità di produrre vantaggi in termini di salute; per questo lo studio randomizzato, della durata di un anno con 4 mesi di osservazione clinica su 90 pazienti, prevede un gruppo di controllo che nello stesso periodo sarà supportato con metodi assistenziali tradizionali e al termine della sperimentazione i dati saranno messi a confronto.


Questo sito utilizza cookie tecnici, propri e di terze parti, per il corretto funzionamento delle pagine web e per il miglioramento dei servizi.

Continuando la navigazione ne accetti il loro utilizzo. Per saperne di più o non consentirne l'utilizzo leggi Maggiori Informazioni

Continua