Il Biotestamento, attraverso le Disposizioni Anticipate di Trattamento (DAT), offre la possibilità al cittadino di decidere in anticipo a quali cure sottoporsi, di esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, il consenso o il rifiuto, dopo aver acquisito adeguate informazioni mediche e in previsione di una eventuale futura incapacità di farlo.
E’ un diritto regolamentato dalla legge n. 219/2017, “Norme in materia di consenso informato e di Disposizioni Anticipate di Trattamento”, che afferma la libertà di scelta dell’individuo e rende concreto il diritto alla tutela della salute nel rispetto della dignità della persona e della qualità di vita.
Ulteriori approfondimenti sul biotestamento e i riferimenti rispetto alla raccolta delle DAT in Toscana sono reperibili nel sito di Regione Toscana insieme alla modulistica.


 Chi può presentare le dichiarazioni

Documenti richiesti
Modalità di accesso

Riferimenti e contatti

Note

L’Ufficio che registra le DAT presso l’AOUC, non può dare indicazioni né fornire assistenza circa il contenuto delle disposizioni. La sua funzione si limita alla verifica dei presupposti richiesti per la consegna e alla registrazione.